contatti-giovi.png

DREAMHOUSE - Gli esperti delle case a consumo zero

Case Risparmio Energetico: Quanto ti Fanno Risparmiare?

[fa icon="calendar"] 21/12/17 12.32 / da Alberto Uboldi

Alberto Uboldi

case-risparmio-energetico.jpg

Parliamo spesso di case a risparmio energetico, ovvero quelle abitazioni isolate termicamente che grazie a loro particolari caratteristiche diminuiscono il consumo di energia per produrre calore d’inverno o refrigerazione degli ambienti d’estate. Si tratta di case realizzate attraverso sistemi di costruzioni innovativi, come ad esempio prefabbricati in legno o strutture in Plastbau 5, un sistema che prevede l’abbinamento di casseri di polistirene espanso a una colata di cemento in cantiere.

Ma in realtà, questa tipologia di case quanto fa risparmiare? In questo articolo cercheremo di approfondire proprio questo aspetto per capire anche in quanto si rientra dall’investimento sostenuto. 

Case Risparmio Energetico: Bollette in Discesa

Il primo effetto di una casa a risparmio energetico lo si vede nelle bollette del riscaldamento, e quindi del gas, e dell’elettricità, utilizzata per i condizionatori. Nei periodi in cui si utilizzano di più i termosifoni e l’aria condizionata, infatti, il risparmio calcolato arriva fino al 70% rispetto a una casa in muratura standard e quindi ricca di ponti termici. Grazie al loro isolamento infatti non disperdono calore nell’atmosfera e la casa rimane climatizzata in modo naturale. 

I Costi di Gestione di una Casa Tradizionale:

Fai presto a tirare le somme, prendi i costi di gas annuali di una villetta di vecchia costruzione nel Nord Italia: 2.600 euro di spese da ottobre ad aprile solo per il riscaldamento e con la casa sempre fredda, perché i muri non trattengono il calore.

Aggiungi l'integrazione con una stufa a pellet per risparmiare un po' con le biomasse: 3.000 euro di spesa iniziale (in Italia) più l'acquisto dei sacchi di pellet (fuori stagione, in Italia, costa tra i  3,50 e i 4 euro per un sacco da 15 kg). Per avere una stufa a biomasse tieni conto anche dello spazio per lo stoccaggio dei sacchi di pellet o per la legna da ardere.

Una casa ben isolata ti permette non solo di trattenere il calore e quindi aumentare il comfort, ma anche di spendere molto meno!

Ovviamente oltre al sistema costruttivo in questo caso incide anche la qualità dei serramenti: porte e finestre devono essere spesse e montate in modo da non creare ponti termici con l’esterno.

 

Puoi Arrivare all’Autosufficienza Energetica

Da case a risparmio energetico a case passive il passo è breve. Se all’isolamento termico si aggiungono anche i giusti impianti per la produzione di energia in modo autonomo, come il solare termico per riscaldare o il fotovoltaico per produrre elettricità, il risparmio sale a dismisura fino ad assottigliare al massimo le necessità di fornitura dalla rete nazionale. Si può arrivare anche allo standard di casa passiva, ovvero una casa che provvede in maniera autonoma alla produzione di energia e di riscaldamento, facendo arrivare le bollette quasi a zero.

Ovviamente per raggiungere questo standard bisogna seguire una serie di accorgimenti, che vanno oltre all’installazione degli impianti: bisogna utilizzare elettrodomestici di classe A o maggiori, capire in che fascia oraria utilizzarli, come risparmiare energia spegnendo luci e televisori, scegliere le giuste lampadine da montare (ad esempio preferendo quelle a led a quelle tradizionali).

 

Valore dell'Immobile in Crescita

Il vantaggio economico reale di una casa a risparmio energetico lo si vede anche nel lungo termine. Una casa di classe A in Italia o Minergie in Svizzera, infatti, mantiene un valore commerciale più alto rispetto alle altre categorie di costruzione.

Rivendendola negli anni, infatti, aumenta di valore rispetto a una casa costruita con metodi di edilizia standard e non attenti all’isolamento termico. Dal 2021 in Italia non si potranno più vendere case nuove in classe energetica inferiore. Quando andrai a rivendere la tua casa a risparmio energetico, guadagnerai di più: mediamente il 30% in più.

Ormai l’attenzione all’ambiente è uno dei requisiti fondamentali per ogni abitazioni, sia in chiave di rispetto per il mondo circostante, sia per i vantaggi economici che offre ai possessori in termini di risparmio concreto sulle bollette. 

Scopri come realizzare la tua casa a risparmio energetico e quali sono i metodi di costruzione più performanti, nella guida gratuita.

Scarica subito la tua copia: clicca qui sotto per riceverla in formato PDF per computer, smartphone e tablet.

Guida 5 Cose da Sapere

Categorie: Risparmio Energetico, Casa Passiva

Alberto Uboldi

Scritto da Alberto Uboldi

Specializzato in ambito tecnico e progettuale, è un architetto esperto in progettazione e realizzazione di costruzioni con metodi innovativi. Con il diploma di Geometra, la Laurea in Architettura e l’abilitazione alla professione di Architetto, la sua passione è sempre stata l'innovazione dei materiali, perché nonostante il mercato delle costruzioni tradizionali anni fa non fosse pronto per recepire il cambiamento, aveva la certezza che i primi sintomi di ecosostenibilità avrebbero portato a nuovi orizzonti progettuali. Per questo motivo si è specializzato nei sistemi a pareti portanti costituiti da elementi in polistirolo, con cui è possibile realizzare costruzioni di qualunque tipologia edilizia o struttura architettonica. Nel 2014 ha creato Giovi e iniziato a collaborare con Plastedil, con la quale oggi progetta e realizza case a basso consumo energetico o passive, complete fino all'arredamento e alla domotica.